Ogham e Astrologia Celtica

Nel mio precedente articolo ho parlato dell’alfabeto ogamico, caratterizzato da un intrinseco legame con gli alberi e da una speciale simbologia che coinvolge ogni lettera.
Secondo il popolo celtico, particolarmente connesso alla natura, il momento della nascita poteva influire notevolmente sul carattere e sulla personalità di ogni individuo. Osservando i vari fenomeni e i cicli naturali, i druidi notarono che esisteva una certa similitudine tra la stagione di nascita e le qualità che venivano sviluppate.
Notarono anche una certa influenza da parte della Luna, motivo per cui l’anno veniva diviso secondo le fasi lunari ed era quindi formato da 13 mesi e non 12.

Ogni pianta, per le sue caratteristiche e per l’uso che ne veniva fatto, era messa in relazione con il mese lunare a lei più affine. Il calendario iniziava il 23 Dicembre, il giorno vuoto, durante il quale veniva raccolto il vischio. Il 23 Dicembre era anche conosciuto come il segreto della pietra grezza.

Calendario Celtico

Betulla: 24 Dicembre- 20 Gennaio
Albero molto apprezzato dai celti per la sua robustezza e versatilità. Chi è nato in questo periodo sa resistere alle difficoltà, è resiliente e determinato, ha sete di conoscenza, creatività e ama porsi degli obiettivi. La Betulla è anche l’albero dell’inizio, della rinascita e della purificazione. Il suo colore argenteo lo riconduce alla Luna ed è sacro alla dea Brigid. Secondo la leggenda il primo Ogham venne inciso proprio sul tronco di una Betulla, motivo per cui è considerata l’albero della conoscenza.

Sorbo Selvatico: 21 Gennaio- 17 Febbraio
Il sorbo veniva considerato come un albero di buon auspicio, in grado di allontanare la negatività e per questo veniva spesso appeso fuori le case. Chi è nato sotto il suo influsso sa mantenere il sorriso in ogni situazione e ha doti da leader: ha una mentalità intraprendente e fuori dagli schemi. E’ una persona ottimista, anche se talvolta incostante. Il sorbo è anche considerato l’albero del risveglio e del ritorno alla vita.

Frassino: 18 Febbraio- 17 Marzo
Il legno di questo albero veniva usato per realizzare le bacchette, in quanto era considerato magico. Coloro che sono nati sotto questo albero sono idealisti, sognatori e intuitivi. Sono anche in grado di farsi rispettare. Sempre immersi nei loro pensieri, possono dare l’impressione di essere dei solitari. Sono particolarmente sensibili e romantici.

Continua a leggere “Ogham e Astrologia Celtica”