Manipura, il terzo chakra

Il chakra del plesso solare è Manipura, che significa città della gemma splendente: questo è infatti il chakra in cui risiede la nostra anima, e va costantemente costruito, lavorato e raffinato per renderlo abitabile e lucente. E’ chiamato anche nabhi, che significa centro, ombelico in quanto si trova proprio tra l’ombelico e lo sterno, nella parte centrale del corpo. E’ connesso all’autostima, all’accettazione di sé e alle nostre ambizioni. Il suo elemento di riferimento è il fuoco: la materia (primo chakra) si unisce al movimento (secondo chakra) e si sprigiona l’energia. Questo è infatti il chakra che trasmuta la materia in energia e permette di riuscire a realizzare i propri sogni.
L’animale di riferimento è l’ariete, legato al dio del fuoco, Agni.
Le divinità connesse sono Rudra e Lakini. Braddha Rudra è colui che distrugge e trasforma. Ha la pelle blu, tre occhi, il capo cosparso di cenere, e siede su una tigre dorata, simbolo della mente. E’ la forma primordiale del dio Shiva, la sua prima manifestazione. Questo è il punto in cui le emozioni di Svadisthana vengono trasmutate: scompare il dolore e i nostri desideri vengono trascesi in nome dell’intelletto e della conoscenza. La dea Lakini, rappresenta l’energia femminile, ed è la dea della virtù. E’ una dea benevola, con tre facce e quattro braccia, con le quali sorregge il fuoco, un fulmine e una freccia scoccata da Kama, dio del desiderio.

Rappresentazione di Manipura con Rudra e Lakini

Il simbolo di questo chakra è un fiore di loto con dieci petali, che rappresentano le nadi da cui si origina Manipura. Su ogni petalo sono scritte le lettere sanscrite Dam, Dham, Nam, Tam, Tham, Dam, Dham, Nam, Pam e Pham. In molte culture il numero 10 è il numero perfetto, che rispecchia l’armonia dell’unione e la conoscenza di sé e del mondo. All’interno del fiore, l’energia del fuoco è espressa dal triangolo con la punta verso il basso: non è un fuoco discendente, bensì trae la sua energia dalle emozioni, dall’acqua di Svadhisthana.

Continua a leggere “Manipura, il terzo chakra”