Vishudda, il chakra della Gola

Il quinto chakra è Vishudda, il chakra della gola. Vishudda significa puro, in quanto è il centro energetico nel quale l’energia si purifica e si innalza verso i centri più elevati. E’ il punto in cui si sviluppano le nostre caratteristiche più complesse, vale a dire la comunicazione, l’ascolto e la sincerità. Si trova proprio all’altezza della gola, vicino alla tiroide e regola le nostre capacità espressive e creative. Il suo elemento è l’etere: la quintessenza di cui parlava Aristotele, la sostanza più pura e rarefatta che riempie l’universo; la caratteristica principale di questo chakra è infatti proprio il vuoto e non è un caso che regoli anche la nostra capacità di ascoltare.
L’animale di riferimento è l’elefante bianco, che rappresenta la coscienza che si evolve: è infatti l’evoluzione dell’animale simbolo di Muladhara.
Le divinità associate sono Sadashiva, il dio dal colore argenteo, con cinque volti e quattro braccia, avvolto in una pelle di tigre; sulla sua fronte una falce lunare rivolta verso il basso fa stillare del nettare. La divinità femminile è Shakini, vestita di giallo, bianca e pura come l’oceano di latte che scorre dalla luna. Con le sue quattro braccia regge un arco, una freccia, un cappio e un pungolo.

Le divinità di Vishudda

Il simbolo di questo chakra è un fiore di loto con 16 petali: il numero non è casuale. 16 è il quadrato di 4, il numero della manifestazione e della materia; moltiplicandosi per se stesso, riflette se stesso. Rappresenta quindi la manifestazione che prende coscienza di se stessa e si auto-contempla: è il processo psichico che porta all’evoluzione della coscienza. All’interno del fiore è raffigurato un triangolo con la punta verso il basso, simbolo del fuoco che agisce sulla materia. Il cerchio al suo interno rappresenta l’etere ed è il seme primordiale: l’Uno, il Tutto che è l’unità. Simboleggia inoltre l’acqua, l’elemento da cui tutto proviene e a cui tutto ritorna. Quindi all’interno del fiore il cerchio (acqua) circoscritto dal triangolo (fuoco) simboleggia l’energia purificatrice che rigenera l’essere e lo trasforma. Vishudda rappresenta perciò la materia che si rigenera e che si apre a un nuovo piano di esistenza.

Continua a leggere “Vishudda, il chakra della Gola”