Ajna, il terzo occhio

Il sesto chakra è Ajna, conosciuto anche come terzo occhio. Ajna significa percepire e rappresenta la mente sottile, spirituale. E’ infatti il centro connesso all’intuizione, alle capacità psichiche, e alla nostra parte più saggia e creativa. E’ qui che ci sintonizziamo con la nostra coscienza e il nostro Sé superiore, ed è qui che elaboriamo le nostre percezioni sensoriali, superando definitivamente l’ego. Ajna si trova al centro della fronte, tra le sopracciglia, e il suo elemento è la luce: simbolo del sapere, la luce illumina la nostra coscienza e ci permette di vedere oltre, interiorizzando il mondo esterno ed esteriorizzando la nostra realtà interiore. La nostra capacità di “vedere” dipende dall’apertura di questo chakra.
L’animale di riferimento è un’antilope nera che, secondo la tradizione indiana, è l’animale su cui viaggia Vayu, dio del prana, il soffio vitale.
Le divinità associate sono: Shiva, dio della distruzione e della rinascita, e Hakini Shakti, la dea dalle sei teste, che permette la comprensione universale e la trascesa della dualità.

Simbolo di Ajna con le divinità

Il simbolo di questo chakra è un fiore di loto con due petali: questi rappresentano le due nadi principali (canali del nostro corpo sottile), Ida e Pingala, che terminano in Ajna dopo essere partiti da Muladhara ed essersi incrociati in tutti gli altri chakra. Questi due petali riportano le sillabe Ham a sinistra (Shiva) e Ksam a destra (Shakti), e rappresentano mente conscia e inconscia, maschile e femminile, logica e intuizione. Le nostre dualità si incontrano, si fondono e unendosi scompaiono. Il cerchio centrale rappresenta il vuoto, mentre il triangolo con la punta in basso simboleggia il principio femminile. Il lingam all’interno del triangolo richiama invece il principio maschile. Ajna rappresenta quindi il nostro avanzamento a una dimensione più elevata: manteniamo la nostra percezione umana, ma riusciamo a cogliere anche la realtà universale. Il potere della mente diventa perciò “illimitato” a livello spirituale, poiché accediamo a un livello di comprensione superiore.

I colori di Ajna sono il viola e l’indaco, che rimandano alla spiritualità e alla chiaroveggenza. Questo è infatti il centro energetico che ci permette di andare oltre il velo dell’apparenza e di guardare attraverso la vista interiore, intuitiva. Abbandoniamo le proiezioni, i bisogni, gli attaccamenti e i giudizi: finalmente vediamo in modo chiaro, senza farci condizionare dalle cose, né condizionarle.
Gli organi associati sono gli occhi, l’ipofisi e il sistema ormonale e il sistema nervoso. Il senso relativo ad Ajna è il sesto senso.

Quando questo chakra è in equilibrio il nostro intuito e la nostra concentrazione raggiungono il massimo del loro potenziale. Acquisiamo una visione chiara della realtà e questa armonia interiore favorisce la nostra immaginazione. Siamo presenti nel qui e ora, e riusciamo a elaborare ogni informazione con mente lucida e razionale. Siamo connessi al nostro Sé superiore e questo ci dona consapevolezza, apertura mentale e la capacità di superare falsi bisogni e paure. I nostri sensi si amplificano e la nostra intuizione diventa una voce affidabile su cui contare.
Se è bloccato, si possono riscontrare problemi di memoria, preoccupazioni, ansie, paure e la sensazione di essere inutili. Si tende ad avere un atteggiamento eccessivamente rigido e materialista, che non tiene conto di ciò che va oltre il tangibile. Tra i rischi più gravi c’è anche quello di non riuscire a riconoscere i propri sentimenti. Sul piano fisico possono comparire problemi alla vista, apatia, stanchezza cronica e depressione.
Se invece è iperattivo, l’individuo rischia di esasperare le attività intellettuali, relegando in secondo piano tutto il resto. L’eccessiva attività mentale può sollecitare impazienza, egoismo e persino arroganza. Si tende a esaltare continuamente le proprie doti, e a sminuire quelle degli altri. La visione del mondo appare distorta, compromettendo le relazioni interpersonali. A livello fisico si riscontra soprattutto una sensazione di “testa pesante” e di insonnia.

Per riarmonizzare questo chakra è possibile svolgere delle meditazioni sia facendosi aiutare da una musica di supporto, sia in silenzio, ripetendo mentalmente il mantra io vedo.
Tra le pietre che ci possono aiutare troviamo: l’ametista, l’ametrino (una varietà di ametista e quarzo citrino insieme), il lapislazzuli, l’azzurrite, la celestina, lo zaffiro, la fluorite e la labradorite.
Anche gli oli essenziali si rivelano un rimedio molto valido: quelli più indicati sono l’olio di angelica, di anice, di elicriso e di salvia.
Il mio consiglio è quello di imparare a dedicarsi all’ascolto della nostra voce interiore. Non la vocina che ci critica e ci rimprovera, ma quella che ci consiglia, che ci mette in allerta, che attraverso uno stimolo ci fa sentire la sua presenza amorevole e ci protegge. Impariamo a riconoscere quella voce e a farne la nostra guida. In questo modo agiremo in linea con la nostra componente più evoluta e spirituale e realizzeremo più facilmente lo scopo per cui siamo venuti al mondo.

❣️❣️❣️Piccolo appunto per chi ama pietre e cristalli:
La settimana scorsa mi sono imbattuta in un commento infelice a proposito del quarzo citrino: il vero quarzo citrino NON è ametista riscaldata. L’ametista cotta assume le sembianze del citrino, ma ovviamente non le stesse proprietà. Se ve lo vendono come tale, o non sanno cosa vendono (e in quel caso risparmiate), o vi stanno vendendo una cosa per un’altra. State attenti e non fatevi fregare. Il quarzo citrino e l’ametista sono due pietre diverse, con proprietà ed effetti diversi. L’ametrino invece è una fusione di ametista e citrino. Invito ognuno a fare le proprie ricerche e se avete altre info/richieste in merito sono qui.

13 pensieri su “Ajna, il terzo occhio

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...