Samhain, il capodanno celtico

Tra il 31 ottobre e il primo novembre cade la festività di Samhain, il sabba più importante del calendario celtico. Questo sabbat infatti segna la fine della ruota, ma anche il principio di un’altra.
Con Samhain entriamo nella periodo più oscuro dell’anno, nel quale le ore di luce si accorciano e la terra si riposa, in vista di un nuovo inizio futuro. Anche noi facciamo lo stesso, dedicandoci all’introspezione e facendo un’analisi di ciò che è stato, mentre ci prepariamo a ciò che verrà.

Si tratta di una festa molto antica, che ha lo scopo di celebrare non tanto la fine dell’estate e del raccolto, ma piuttosto un nuovo inizio.

Secondo la mitologia irlandese, in questa notte particolare il dio Dagda, il dio buono della fertilità e padre di tutti gli dei (una sorta di Zeus irlandese) incontrò la dea Morrigan, la Grande Regina, e si unì a lei: questa unione gli conferì la forza per vincere la battaglia contro i Fomori.

Continua a leggere “Samhain, il capodanno celtico”