Gli Amanti

Continua il viaggio nel mondo degli Arcani. La nostra comprensione del mondo spirituale, avvenuta attraverso la lama del Papa ci porta alla necessità di compiere delle scelte: scelte sentite, fatte col cuore, scelte coerenti e fedeli alla nostra anima: questo è il senso della carta degli Amanti.

Gli Amanti, Shadowscapes Tarot

Il sesto arcano raffigura una coppia accompagnata solitamente da una presenza angelica, che sembra benedire la loro unione.
Il suo significato è legato alla nostra capacità di ascoltare e seguire il cuore, senza farci bloccare o influenzare da paure, pericoli e tentazioni. Non si agisce per un’imposizione, ma perché davvero si crede in quella decisione. Ci abbandoniamo all’amore, inteso non solo in senso romantico, ma più ampio: scegliamo di agire in nome dell’amore e scegliamo di farci guidare da lui in tutto ciò che facciamo. Attraverso questa nostra disponibilità, ci apriamo a sperimentare l’incontro con l’altro, incontro sia spirituale (per la componente effettiva) e sia materiale (per la componente erotica). Come sosteneva il filosofo Platone nel Simposio, l’amore ha il potere di innalzarci verso la conoscenza, che non è soltanto astratta, ma persino carnale e in questo modo pure la sessualità diventa uno strumento di elevazione, ma rappresenta anche un rischio di dannazione. L’uomo, lasciato libero di scegliere, deve imparare a usare con cura le risorse che ha a disposizione, in modo da riuscire a valutare da solo ciò che è Bene e ciò che è Male, comprendendo che è possibile realizzare le sue aspirazioni mantenendo un equilibrio armonico tra ciò che desidera e le proprie virtù. Talvolta, infatti, anche il “peccato” potrebbe avere dei risvolti positivi, se volto a incrementare la propria consapevolezza. Agire con amore significa rinascere, liberarsi dagli obblighi che impediscono di percepire il vero significato e valore della vita, accettando le proprie emozioni e concedendosi una maggiore flessibilità.

Dal punto di vista numerologico, il 6 è il numero dell’armonia e dell’equilibrio. L’amore è una forza dinamica che deve partire da noi stessi, per riflettersi sugli altri e sul mondo circostante, e in questo modo tornare nuovamente a noi. E’ un’energia da far fluire e circolare, poiché solo offrendola ci viene restituita. Il 6 rappresenta quindi una condivisione, un’apertura, ma anche una prova iniziatica da superare. Numero consacrato a Venere, e perciò simbolo di bellezza e perfezione, il 6 contiene in sé l’energia del 3 raddoppiata. Il suo simbolo è la stella a 6 punte, conosciuta come il Sigillo di Salomone.

Questo simbolo (che è anche un potentissimo circuito radionico di protezione) è costituito da due triangoli sovrapposti, uno con la punta verso l’alto, l’altro con la punta verso il basso. La loro intersecazione esprime l’equilibrio di due forze “opposte”, quella maschile (superiore) e quella femminile (inferiore). Il triangolo verso l’alto punta verso l’elevazione e la spiritualità, quello verso il basso punta verso il radicamento e la materialità. Solo attraverso l’armonia e l’equilibrio di queste forze è possibile acquisire la conoscenza. Dobbiamo riuscire a integrare entrambi gli aspetti, questa è la sfida che ci attende.

27 pensieri su “Gli Amanti

  1. «Il sigillo di Salomone è anche l’unione del maschile e del femminile, quindi generatore di vita: è questa la summa della sapienza, in fin dei conti. È questo il tempio di cui siamo i custodi.» i passi incerti iniziarono la discesa verso la valle di Demetriade «Al suo interno v’è l’esagono, il sei, la compiutezza, il cosmo intero che supera il microcosmo del cinque, quello che i sedicenti maghi e stregoni usano perché non sanno andare oltre.»

    Dal racconto “Il discepolo”, pubblicato sul vecchio blog! 😀

    Piace a 1 persona

  2. Combinazione, ‘sta storia dei tarocchi ultimamente mi interessa molto.
    Avevo un paio di amiche molto brave, poi ho provato a documentarmi da sola e sono finita in una confusione totale.
    Non che io sia un tipo razionale e, quindi, diffidente nei confronti di queste “forme di conoscenza”, ma sono un po’ perfezionista e ho visto che la faccenda è più complicata di quanto pensassi (per esempio, la scelta del tipo di mazzo di carte) e per certi versi un po’ fastidiosa (la storia della consacrazione… boh).
    Ho condiviso il post, così poi vado a leggermi anche i precedenti.
    Ciao! 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Scusa il ritardo, ieri non ero in forma e non ho acceso il pc. Allora, la scelta del mazzo dipende unicamente da te. C’è chi consiglia di partire dai mazzi tradizionali, tipo marsigliesi o Rider-Waite. A me i marsigliesi non risuonano per niente e sono partita da un mazzo non tradizionale in realtà. Ci ho messo un po’ a imparare, più che altro perché effettivamente i disegni dovevo interpretarli a modo mio, non avevo riferimenti. Ma questo si è rivelato una fortuna, perché in questo modo mi sono allenata subito ad ascoltare l’intuito.
      La consacrazione è un altro passaggio importante. Instauri un legame col tuo mazzo e gli conferisci quella sacralità che ti permette di avere un sapere enorme tra le mani. Ma se non senti di farla, non farla.
      Scusami ancora per il ritardo e grazie 😉

      "Mi piace"

      1. Grazie per la risposta, esauriente e chiarificatrice.
        Io sono un tipo un po’ tradizionale: che mazzo mi consiglieresti? Non tanto difficile da imparare proprio per i disegni ma che non tarpi le ali all’intuito, che nella vita ho sempre avuto?
        Grazie a te! 🙂

        Piace a 1 persona

      2. Se vuoi prova i classici Rider Waite, non sono schematici come i marsigliesi, ma le immagini ti permettono di cogliere il significato della carta. Io li trovo utili per imparare, e le simbologie sono chiare 😉

        "Mi piace"

      3. Grazie! Sei molto gentile, e allora ne approfitto spudoratamente (spero di poter ricambiare in qualche modo in futuro) per chiederti cosa pensi delle indicazioni fornite da questo sito:
        https://www.leggere-i-tarocchi-per-crescere.com/leggermi-i-tarocchi.html
        Lo avevo trovato dopo un po’ di ricerche ed era stato l’unico a sembrarmi incoraggiante sotto diversi aspetti: sobrietà, chiarezza, onestà.
        Ci terrei a un tuo parere e ad eventuali osservazioni, anche negative (se e quando hai tempo).
        Grazie ancora!

        Piace a 1 persona

      4. Tranquilla 🙂 Questo sito lo conosco anch’io ed effettivamente mi è stato d’aiuto agli inizi. Fornisce indicazioni che ti fanno capire il significato di ogni carta, anche se in maniera abbastanza superficiale, ma comunque esatta. Ti consiglio magari di abbinarlo a questo libro: https://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__tarocchi-rider-waite-simon-libro.php?id=164213&pn=71&gclid=Cj0KCQiAraSPBhDuARIsAM3Js4okQe3s7AcStOd3434zmMM2WDUzG8oykZ5zYpNIW002jJrdqsfALuwaAnDkEALw_wcB
        Io l’ho trovato favoloso, ben approfondito e molto chiaro. Sono spiegati tutti gli arcani e le simbologie ed è uno dei migliori che abbia letto sull’argomento, se non il migliore 😉

        "Mi piace"

      5. Ops… mi sono accorta che il tuo link rimanda a un libro. In tutta onestà, non so se ho voglia di comprarlo. Speravo ci fosse qualche ricerca, spiegazione ecc. (anche approfondita, eh) reperibile online. Almeno, nel frattempo, mi hai dato il consiglio sul tipo di mazzo. Continuerò a cercare… Grazie lo stesso, tantissimo!

        Piace a 1 persona

      6. Online puoi trovare diverse cose, cerca solo di stare attenta a non fare confusione. Se vuoi, un punto di riferimento che mi sembra affidabile è Lianka. La seguo da un po’, mi sembra onesta e seria. La trovi sia su youtube, sia nei vari social.

        "Mi piace"

      7. Non so perché, sono restia a insegnare.. ma a quanto pare me la cavo bene 😀
        L’unico consiglio che mi sento di darti è questo: ascoltati tanto, ascoltati nel profondo. Abbi fiducia in te, in quello che senti, in quello che vedi. Va bene studiare, ma poi sei tu a doverli interpretare. E non ci sono regole in questo, perché l’interpretazione sta al tuo sentire. Non pensare mai: sto mescolando bene? mescolo poco? ho capito bene le carte? Finché impari è un conto, ma poi lascia che le tue sensazioni ti guidino. Non farti vincolare o bloccare dalle regole. Sapere il valore di ogni carta è la base. Poi sta a te. Quindi abbi fiducia nelle tue mosse, nelle tue sensazioni, nel tuo intuito. Le sfumature che cogli possono essere diverse dalle mie, ad esempio, ma non per questo meno corrette, o meno esatte. Rispetta la tua sensibilità e tienila come riferimento 🙂

        "Mi piace"

    1. Va bene, io cerco di presentare gli arcani così come li ho capiti attraverso vari studi, corsi e ricerche personali. Non è un vero proprio corso di tarocchi, ma sto valutando se crearne uno mio. A qualcuno li ho insegnati e ho ricevuto buoni feedback.. Ci penserò 😀

      "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...