About Me

Non ho mai amato definirmi, soprattutto perché credo che l’identità non sia affatto qualcosa di statico, ma piuttosto qualcosa in divenire, in continuo sviluppo e cambiamento. Ci sono però dei tratti di me che fanno parte della mia essenza, come sfumature di un profumo che cambia col tempo, ma che in fondo resta sempre fedele alle sue note principali.

Amo la natura e gli animali. Fin da bambina giocare nei campi e arrampicarmi sugli alberi erano i miei passatempi preferiti. Non mi preoccupavo mai di sporcarmi o farmi male, anche se mia madre amava conciarmi come una bambola di porcellana. Pur di riuscire a raggiungere un gattino mi infilavo in qualsiasi cespuglio, o salivo abilmente su ogni ramo. Crescendo, purtroppo, ho perso un po’ di quella beata incoscienza.

I legami per me sono importantissimi. Non mi riferisco ai legami di sangue, che ho scoperto a mie spese essere poco autentici e affidabili, ma ai legami che si creano durante il viaggio della vita. Legami scelti, selezionati, coi quali ci si intreccia a persone diverse, ma accomunate dalla stessa capacità di usare il cuore. Nonostante io sia un’introversa, tendenzialmente timida e insicura, per le persone a cui tengo sono pronta a mettere in gioco l’anima, a farmi in quattro per il loro bene e a offrirgli senza remore tutto il mio cuore. Ammetto di essere, probabilmente, piuttosto ingenua. Ma non mi apro per ingenuità, bensì per fiducia e speranza. Ho sofferto anch’io nella mia vita e ho avuto parecchie lezioni da imparare, ma questo non ha scalfito la mia capacità di usare il cuore. Non vale la pena far pagare a terzi gli errori altrui, e poi credo di dovermi concedere la possibilità di essere felice. E’ un mio diritto, ed è anche un mio dovere animico. La vita è troppo preziosa per essere sprecata dietro inutili paure. Perciò, se devo correre i miei rischi, lo faccio apertamente, pronta ad assumermi le conseguenze di ogni gesto. Ho scoperto rapporti veri, autentici, solidi e stabili nel tempo. Ho avuto anche tante fregature, ma questo è un rischio da mettere in conto, che però mi ha permesso di essere ancora più consapevole e grata della ricchezza di certe persone.

La magia ha sempre fatto parte di me. Come ho detto, la natura è stata il mio rifugio fin dalla tenera età. Se a scuola ero una bambina timida, educata e silenziosa, in cima a un albero diventavo un folletto imprevedibile e giocoso. Sempre con foglie o rami impigliati tra i capelli, sempre con qualche animale in braccio, sempre curiosa e pronta a infilarmi ovunque.. Mi sono legata alla terra, ai suoi profumi, ai suoi colori e ho instaurato un legame particolare con tutto quello che mi circondava. Mi sono innamorata del mare, con cui ho un legame profondo e particolare. Lo considero un luogo sacro, capace di rigenerarmi e farmi sentire a casa. Il suo profumo forte e salato, il suo fragore continuo e le sue sfumature azzurre sono una vera catarsi per l’anima. Provo una sincera riverenza per la montagna. Mi mette quasi soggezione con la sua imponenza, ma la trovo estremamente affascinante. Mi incanta con la sua vegetazione ricca e rigogliosa, la sua aria pura e leggera, il suo silenzio, rotto soltanto da qualche corso d’acqua nascosto, e le sue notti buie e scure che ti permettono di godere di un meraviglioso cielo stellato. E’ proprio dalla terra, dal senso di appartenenza con quello che mi circondava, che ho scoperto, o meglio, riscoperto la mia magia. Su consiglio di un’amica non molto tempo fa ho ripreso in mano argomenti e studi per i quali avevo sentito un richiamo già in età adolescenziale. Mi sono avvicinata a tematiche spirituali che mi hanno portato a intraprendere un percorso di conoscenza e consapevolezza. Mi sono avvicinata all’esoterismo, alla stregoneria, allo studio dei Tarocchi, ad Akasha, alla Cristalloterapia, all’ Ho’oponopono, alle vite passate, alla fisica quantistica, all’ayurveda, agli studi sull’acqua, al benessere olistico.. Non sto dicendo che sono un’esperta di tutti questi argomenti, anzi, in realtà devo imparare ancora molto. Sono però argomenti che studio e di cui mi interesso in modo più o meno approfondito. Di fatto mi aiutano nel mio percorso di risveglio e mi permettono sia di prendermi cura di me stessa in modo funzionale e sia di riappropriarmi del mio potere. Non faccio incantesimi, non getto fatture, Satana non è il mio dio. Prego gli Angeli, parlo alla Luna, traggo forza dalle pietre. L’Amore è la mia guida, la consapevolezza la mia magia.