Il Richiamo del Mare

Se la Terra è l’elemento che mi ha permesso di riscoprire la mia magia, il Mare è quello che mi ha connesso al mio potere. Credo sia il mio elemento naturale, quello a cui sono più connessa.

E’ esattamente come me: trasparente, attraente, solitamente calmo. Nelle sue profondità, però, può celarsi di tutto, basta un alito di vento un po’ più forte per incresparlo e agitarlo, nella tempesta diventa impetuoso e terribile, e le onde appaiono implacabili.
Il suo profumo stimola i sensi, la sua bellezza rigenera, il suo suono ammalia, ma bisogna avvicinarsi con prudenza e cautela, stare attenti a non spingersi troppo al largo, perché se non si è abbastanza esperti si corre il rischio di perdersi tra le sue insidie e annegare.
Il suo abbraccio ti culla, ti spinge, o si ritrae. Se ti lasci andare con fiducia ti sostiene, se hai paura e fai resistenza la sua forza ti impone di tornare a riva; puoi scivolare con dolcezza tra le sue sue onde leggere, o essere spinto in basso da quelle più consistenti.

Per addentrarti tra le sue profondità devi andare d’accordo con lui, fluire con lui, sentire il suo ritmo e saperlo gestire, facendoti trasportare.
Non abituarti troppo al suo tepore, perché puoi capitare all’improvviso in una zona molto più fredda. La sua temperatura non è sempre la stessa e devi abituarti gradualmente alla sua freschezza.
Sii pronto ad abbandonare i tuoi punti di riferimento: non ci sono ostacoli, né corsie prestabilite, né blocchi di alcun genere, ma sappi che procedi a tuo rischio e pericolo, facendo affidamento sulla tua abilità. Non è un tuo nemico, ma nemmeno un tuo amico. Ti accoglie esattamente come tu ti poni con lui.
E’ benefico, ma ti stanca e richiede energia. Ti ristora, ma è faticoso.

Continua a leggere “Il Richiamo del Mare”

Ho scelto me!

Stavolta ho scelto me stessa! Sto imparando a farlo, sto imparando a mettermi al primo posto, e sto iniziando ad agire concretamente in questo senso. E’ un traguardo!

Per chi mi segue dall’inizio, ho spiegato che l’idea di questo blog nasce da un percorso di crescita personale e di presa di coscienza. Sono maturata tantissimo nell’ultimo anno, e sono cambiata profondamente. Ho lavorato su di me come mai prima, favorita dallo stop generale a cui tutti siamo stati soggetti (evito volutamente di usare altri termini, perché non voglio alimentare l’egregora), e adesso ho finalmente imparato a rispettarmi.

Eppure, ogni volta che riesco a mettere in pratica questa filosofia, divento sempre più orgogliosa di me stessa, e una vocina dentro di me mi dice felice: “Brava, ce l’hai fatta!”

Per tanto tempo sono stata timida. La tipica ragazza che, per non fare torti a nessuno, fa torti a se stessa. “Se agisco così sembra brutto” e quindi faccio la cosa giusta per gli altri (ma sbagliata per me). “Se faccio colà ci resta male”, idem. E allora giù a ingoiare rospi, felice di non fare danni a nessuno, ma nell’intimo oltremodo insoddisfatta. Ho trattenuto gesti, parole, espressioni di qualunque tipo per paura, per timidezza o per rispetto. E il risultato è che ero l’ombra di me stessa, un’ombra invisibile.

Adesso la musica è cambiata!
So chi sono, so quali sono i miei valori, conosco e rispetto i miei principi e agisco in linea con quello che sento. Ho smesso di preoccuparmi di cosa pensano o credono gli altri, non nel senso che sono diventata menefreghista, ma nel senso che agisco in linea col mio sentire e con la mia essenza, sono fedele al mio mondo interiore e tutto quello che esprimo, che dico o che faccio è autentico nel senso più vero del termine.
Sono espansiva, affettuosa, socievole, amo il contatto fisico e non lesino abbracci. I tempi non mi hanno cambiata, anzi, posso dire che non hanno minimamente intaccato il mio modo di pormi. Non ho paura di avvicinarmi, specie se percepisco altrettanto dall’altra parte. Se gli altri si fanno idee sbagliate per questo, non è un problema mio, non lo è più. Prima ci tenevo a far capire com’ero, adesso non sento più di dovermi spiegare o giustificare: mi capisci? bene; non mi capisci? pazienza. In fin dei conti ognuno vede quello che è, perché la realtà altro non è che uno specchio.
La mia serietà come persona, come strega e come donna, è fuori discussione. Se qualcuno osa metterla in dubbio, ha mal interpretato, ma io non me ne curo più. Ho smesso di distruggermi la vita a preoccuparmi delle idee sbagliate degli altri. Adesso seguo me, mi ascolto e cerco di darmi retta il più possibile.

Continua a leggere “Ho scelto me!”

Incontri speciali

Oggi mi è capitata una cosa veramente bella e per me molto emozionante. Mi è sembrata un vero e proprio dono e provo veramente tanta gratitudine per questo momento così speciale.

Ero in giardino, seduta sull’erba a godermi il sole caldo, il profumo dei fiori, il canto degli uccelli e il silenzio tipico delle prime ore pomeridiane. C’era molto calma e, complice la sensazione di rilassamento profondo in cui mi trovavo, ho iniziato a porre l’attenzione sul mio respiro, ascoltando il fluire dell’aria dentro di me, facendo attenzione al battito del cuore e rendendomi conto che, in quel momento, ero in perfetta sintonia con tutto quello che mi circondava.

Quando ho sentito di essermi nutrita abbastanza di quella luce e di quella calma, mi sono alzata, pronta a tornare in casa a concentrarmi nuovamente sulle mie letture, ma qualcosa ha catturato la mia attenzione.
Un passerotto si era accovacciato su un cespuglio poco distante e se ne stava lì buono buono. Mi sono avvicinata con cautela, salutandolo (noi streghe amiamo parlare con tutti gli esseri viventi, siano piante o animali). Pensavo scappasse, invece si è andato a mettere sul ramo di un piccolo alberello che mi stava accanto. Stupita dal fatto che si fosse avvicinato, l’ho salutato nuovamente, gli ho chiesto se avesse il nido qui vicino e gli ho consigliato di fare attenzione alla mia cagnolina (che non è cattiva, ma ogni tanto uccide chiunque si avvicini alla sua ciotola).
Il passerotto mi guardava incuriosito, senza mostrare la minima paura o la minima intenzione di andarsene. Mentre gli parlavo mi fissava, proprio come se stesse ascoltando attentamente le mie parole.

Mi ha preso quell’istinto di bambina che mi porto dietro da sempre, quello di provare a toccare qualsiasi creatura dolce e soffice che mi trovo davanti. E così, consapevole che avrei rischiato di allontanarlo, ho allungato piano la mano per accarezzarlo.
So che sembra incredibile, ma il passerotto si è lasciato accarezzare!!!
L’ho toccato con molta delicatezza, passandogli il dito sulla testolina, accarezzando le piume delle ali, e sfiorandogli il pancino. Lui è rimasto lì, tranquillissimo, e a me è sembrato un sogno, tanto era meravigliosamente incredibile e magico quel momento!
Pensavo mi avesse concesso abbastanza pazienza, e ho tolto la mano prima che volasse via. Invece è rimasto lì, sempre buono buono, a fissarmi con totale tranquillità. Forse per rendermi conto di non aver sognato, ho allungato di nuovo la mano, temendo che stavolta volasse via. Invece quel dolce esserino mi ha permesso di nuovo di accarezzarlo, e dentro di me sentivo scoppiarmi il cuore di felicità! Un passerotto sano e libero mi stava permettendo di accarezzarlo!!! Si stava fidando di me!

Continua a leggere “Incontri speciali”

La Bellezza Nascosta

Esiste una forma di bellezza, che io chiamo bellezza nascosta, che si trova effettivamente nascosta in luoghi, persone e soprattutto circostanze che apparentemente sembrano non offrire nulla, ma che invece hanno in serbo qualcosa di veramente speciale.

Dire che è la nostra prospettiva a cambiare la realtà, può sembrare una frase sciocca, trita e ritrita e magari piuttosto banale, a cui rispondere anche in malo modo, specie se viviamo una condizione di difficoltà o abbiamo a che fare con persone “negative”. Ciononostante, ho constatato attraverso la mia esperienza personale che è davvero così. Siamo noi ad utilizzare un particolare filtro con cui vedere le cose e quel filtro va direttamente a incidere sulle nostre percezioni.
Non voglio parlare in modo teorico come fossi una guru, vi voglio esprimere in modo concreto e reale l’implicazione di questa sorta di presa di coscienza, quindi andrò sul personale, e vi prego di accogliere come una confidenza queste mie parole.

Come ho avuto modo di accennare nei miei precedenti articoli, è circa un anno che ho intrapreso un percorso spirituale di risveglio animico e lavoro su me stessa, ed è un anno che la mia vita e le mie sensazioni sono cambiate.
La pesante situazione che abbiamo vissuto ha portato nella mia vita delle conseguenze piuttosto spiacevoli. Ero in procinto di far convertire il mio contratto di lavoro in qualcosa di più stabile, ma la chiusura ha messo tutto in standby e io sono stata lasciata a casa da un giorno all’altro. Non nego che all’inizio la mia prima reazione è stata quella di impotenza, rabbia e sconforto, mi sentivo privata di qualcosa che mi ero guadagnata con tanto impegno e fatica, e adesso quel qualcosa mi sfuggiva dalle mani non per un mio errore, ma per cause di forza maggiore. Avevo la sensazione di aver subito un’ingiustizia, un torto gratuito, perché non era quello il giusto esito delle mie azioni.
Eppure, dentro di me non c’era solo rabbia.. Proprio perché sapevo di aver dato il massimo, e di aver trasmesso la mia serietà e il mio senso di responsabilità, sentivo che presto o tardi le cose avrebbero ripreso a girare a mio favore, perché avevo seminato cose buone e io sono sempre stata convinta che quello che semini torna indietro (nel bene e nel male).

Tuttavia, in quel momento la mia vita era bloccata. Eravamo tutti fermi e io che cosa avrei potuto fare?
Un giorno, una mia amica (a cui sarò riconoscente per la vita), mi ha mandato un link, dicendomi che se mi sentivo giù potevo ascoltare quei video a tema spirituale. Da lì è cominciato tutto.
Ho iniziato ad ascoltare certi temi, e più li ascoltavo e più sentivo che qualcosa dentro di me si stava risvegliando. Era un’energia, un calore interiore, una fiamma di luce.. qualcosa stava riprendendo vita e stavolta mi sono lasciata trasportare da quello che sentivo. Ho iniziato a leggere e, come ho scritto in precedenza, Il Potere del Cervello Quantico è stato il primo libro che mi ha dato la spinta concreta a prendere in mano la mia vita in modo diverso (se volete, ne ho parlato nella sezione Libri).
Ho letto tantissimo, che altro avrei potuto fare? Non si poteva uscire, non potevo lavorare, e allora ho dato libero sfogo alla mia fame di cultura, alla mia inesauribile curiosità, ho rispettato il mio sentire come mai prima di allora, e non mi sono privata di nulla. Avevo guadagnato e avevo messo diversi risparmi da parte. Perciò mi sono concessa tutto quello che volevo concedermi: ho acquistato pietre, mazzi di carte, libri, libri e ancora libri..
La mia giornata era ben organizzata: la mattina la dedicavo a un percorso spirituale guidato, il pomeriggio scendevo in giardino, mi sedevo per terra, prendevo il sole, coccolavo la mia cagnolina e abbracciavo gli alberi vicino a me. Cercavo di sentirmi parte della natura, di radicarmi e di riequilibrarmi a un ritmo più naturale, più lento e umano. Poi tornavo a leggere, imparando quante più cose possibili. E più imparavo e più mi veniva voglia di approfondire. Dopodiché seguivo dei tutorial di allenamenti casalinghi e mi mettevo a ballare, a fare esercizi di yoga, oppure aerobica e mi sfogavo. La sera invece mi rilassavo con un film e una tisana.

Continua a leggere “La Bellezza Nascosta”

Temperamento da Strega💫

Sono un essere libero e ne sono consapevole. E so che questo può fare paura. La mia libertà fa paura!
Sono ribelle, lunatica, indomabile, irriverente, a volte persino sfrontata e capricciosa, insomma, ho un caratterino che dà parecchio filo da torcere!!

Non ho bisogno di compiacere nessuno, difendo le mie idee con convinzione, scendo a compromessi solo se veramente necessario, e solo se non vado contro i miei valori e i miei principi, altrimenti non se ne parla. Non sopporto la cattiveria e non ammetto alcuna forma di violenza. La superficialità mi dà la nausea.
Le mie reazioni non sono prevedibili: posso scoppiare a ridere di fronte a una provocazione, oppure sciogliermi in lacrime dentro un abbraccio. Mi disarmo completamente di fronte alla dolcezza, una parola gentile, un pensiero inaspettato, o semplicemente un invito gradito che giunge all’improvviso.. Queste cose hanno il potere di smuovere ogni mia montagna interiore. Posso mandarti a quel paese con una facilità sconcertante, ma se ti poni col cuore in mano, ti vengo incontro senza remore.

Non sono fatta per le catene, non so sottostare a regole che trovo assurde e inconcepibili. Sono fatta di terra, aria, acqua e fuoco, non esistono restrizioni in grado di bloccarmi. Ho troppo rispetto per la vita e per me stessa per obbedire a norme che per me non hanno alcun valore.
Sono anima, sono spirito, sono luce. Non sono venuta al mondo per fare la schiava, sono nata per onorare la vita, per onorare la terra, e per amare.

Continua a leggere “Temperamento da Strega💫”