Specchio, specchio..

Come ogni strega che si rispetti, anch’io sono circondata da cristalli, sfere e specchi. La loro magia è cosa risaputa, ma non tutti sanno che il loro utilizzo risale ad epoche remote e antichissime.
Di recente ho partecipato a un evento tenuto da Federico Cella, un esperto di pietre e cristalli; la serata era dedicata allo specchio di ossidiana, e accompagnata da tamburi sciamanici, campane tibetane e altri strumenti per la meditazione.

L’ossidiana è una pietra nera di origine vulcanica e ha delle proprietà molto particolari. Non è solo una pietra di radicamento e protezione, ma favorisce anche l’introspezione, conducendo la persona a una vera e propria scoperta di sé, del proprio io, anche in modo non sempre delicato. Mette di fronte ai propri limiti, ai propri demoni e alle proprie ombre, facendoti scoprire chi sei, senza filtri. E’ quindi una pietra “potente”, con un’energia forte: dalle ombre fa emergere la luce, ma richiede sforzo e volontà di mettersi in discussione, poiché lavora intensamente su chi la indossa. E’ infatti consigliata per chi vuole destrutturare i propri schemi mentali, o per chi desidera acquisire una visione più profonda e veritiera di sé, ma non è una pietra “accessibile” a tutti, proprio perché bisogna essere disposti a fare il lavoro necessario.

Lo specchio di ossidiana è uno strumento di origine azteca: ha circa 10 cm di diametro e uno spessore di diversi millimetri e, a differenza dei moderni specchi tradizionali, le sue caratteristiche lo rendono adatto a essere usato come strumento psichico per far emergere le conoscenze nascoste e per divinare. L’utilizzo dello specchio scuro fa parte della tradizione della magia rituale. Non è uno strumento a cui approcciarsi con leggerezza, si tratta di una sorta di portale astrale che può metterci in contatto con gli spiriti e con le nostre guide, può connetterci ad altre dimensioni e farci accedere a più alti livelli di conoscenza. Va quindi usato con molta attenzione e cautela, conservato in maniera adeguata e purificato di tanto in tanto.
L’arte mantica di guardare all’interno di uno specchio scuro rientra in quello che viene definito scrying, che concerne arti come l’idromanzia e la cristallomanzia e che ha lo scopo di rivelare ciò che è nascosto attraverso la “vista spirituale”, diversa da quella “fisica”. Il termine deriva dall’inglese antico “descry” e significa proprio rivelare, distinguere in maniera vaga. Si tratta di una tecnica probabilmente risalente al decimo secolo, in Persia, e di cui compaiono testimonianze anche presso gli Egizi e i Nativi Americani.

Continua a leggere “Specchio, specchio..”

Vi presento un’amica🌸💜

Questo articolo è un po’ speciale e anche molto personale, perché riguarda qualcosa che mi tocca direttamente. L’amica speciale di cui voglio parlarvi è lei, la mia Agata Fior di Ciliegio🌸

E’ arrivata nella mia vita quasi per caso, a fine dicembre. Stavo facendo una passeggiata pomeridiana con mia sorella e la mia migliore amica, quando, sulla via del ritorno siamo state richiamate dal fascino di un negozio di pietre e cristalli. Incantate, siamo entrate con la sola idea di dare un’occhiatina veloce (anche se non è verosimile che io entri in un negozio del genere solo per dare un’occhiatina😅). I negozi di cristalli sono sempre caratterizzati da un’energia veramente potente e luminosa allo stesso tempo.. le pietre emanano una luce e una bellezza che ti coinvolge, permeando tutto il tuo essere di una sensazione piacevole e benefica. Abbiamo “perso” un po’ di tempo a girare tra gli scaffali, ammirando i vari quarzi, le campane tibetane, i pendoli, e a sentirci inebriate dal profumo degli incensi.. era veramente un luogo magico!

Ho trovato un piccolo occhio di tigre, dalle dimensioni adatte a stare nel portafogli.. (non so se vi ricordate l’episodio spiacevole che mi era successo). L’occhio di tigre attira abbondanza, e così lo presi per richiamare la prosperità nella mia vita. E’ piccolino, ma devo dire che il suo dovere lo fa.. L’ho programmato bene ^.^

Poi, continuando a girare, mi deliziavo a guardare le pietre e a toccarle soprattutto. Mi piace percepire la loro energia, e toccandole avverto la loro vibrazione. A un certo punto sono stata attratta da un cestino pieno di questi quarzi meravigliosi, di cui ammetto che non sapevo nulla. E la vidi. Era lì, con la sua particolare forma a ovetto, bellissima, ma non perfetta. La presi in mano e per la prima volta nella mia vita ho sentito la pietra “parlarmi”! Ho sentito che era “mia“, che doveva stare con me e che era lì per aiutarmi. Non avevo intenzione di fare altri acquisti, ma quella pietra mi stava chiamando, e sentivo che se non avessi risposto a quel richiamo avrei commesso un errore di cui pentirmi. Così, considerando il fatto che il prezzo non era affatto inaccessibile, decisi di prenderla. Può sembrare assurdo, lo so, ma come ho messo il sacchettino in borsa ho sentito di non essere sola.

Tornata a casa l’ho lasciata nella sua custodia per un po’ di giorni, fino a che non ho avuto un po’ di calma per purificarla e programmarla. La vedevo tanto delicata, e per diverso tempo l’ho tenuta al riparo, in modo da proteggerla dalla mia goffaggine. Però la sognavo, la sentivo, e specie ultimamente, seguendo il corso di Crystal Energy, mi capitava spesso di pensarla.. Ho deciso di tenerla all’aperto, perché le pietre hanno bisogno di luce, e così l’ho stesa su un letto di petali di rosa, in un piatto, vicino ad altre pietre a cui sono particolarmente affezionata (e infatti le ho soprannominate “le mie bimbe“). Per me i cristalli non sono oggetti, ma doni di Madre Terra, e amo prendermene cura e parlare con loro, esattamente come faccio con i fiori, gli alberi e le piante. Quando la vedo lì, con la mia piccola malachite, la drusa di ametista, la mia calcite blu, il quarzo rosa.. mi si riempie il cuore di gioia. Non vedo cristalli, vedo amore e quel piccolo ovetto rosato cerco di tenerlo in mano il più possibile.
Vi parlo un po’ di lei.

Continua a leggere “Vi presento un’amica🌸💜”

Cristalli e Consulti

Nonostante io nasca come traduttrice, la passione per il mondo olistico sta diventando il mio focus principale, e mi piace sviluppare costantemente le mie competenze attraverso corsi di formazione e studi personali. Si trovano tante possibilità formative al giorno d’oggi, e per fortuna l’accesso a determinate conoscenze non è più elitario come un tempo.

Ho infatti appena finito di seguire un corso di Crystal Energy, tenuto dal Doreen Virtue, psicoterapeuta e life coach, e Judith Lukomski, life coach ed esperta di cristalli. Non ero a digiuno di certe nozioni, perché in diverse occasioni mi sono trovata a lavorare con le pietre, anche nell’ambito radiestesico, attraverso la creazione delle griglie di cristalli, ma si possono scoprire sempre cose nuove, e così è stato anche in questo caso.
Ho imparato infatti che i cristalli sono un altro valido strumento di “divinazione”, e uso le virgolette perché intendo dire che, attraverso di loro, si possono rivelare aspetti e bisogni di una persona, e aiutarla a ripristinare il suo equilibrio interiore.

La cristalloterapia ne è una prova e, che ci crediate o no, l’energia di un cristallo nella vostra vita può veramente fare la differenza.
Si tratta di un elemento vivo, profondamente connesso alla Terra, e la sua stessa struttura minerale è risonante con quella del nostro corpo fisico. I cristalli vengono utilizzati in tantissimi ambiti, dalla tecnologia alla medicina, proprio per le loro proprietà piezoelettriche, e tutti noi possiamo beneficiare della loro energia anche semplicemente indossandoli, o tenendoli in mano.

Scoprire quale cristallo ci attrae può rivelare tanto di noi, specie se ci avviciniamo a questo mondo con un intento, o per guarire un aspetto della nostra vita. Se abbiamo bisogno di comunicare meglio le nostre idee, di far fluire l’amore nella nostra vita, di trovare serenità e pace, di mantenere un sano e collaborativo equilibrio familiare, o di attivare la nostra energia creativa -tanto per fare alcuni esempi- i cristalli possono essere un efficace supporto nella realizzazione dei nostri scopi.

Continua a leggere “Cristalli e Consulti”

Pietre e Cristalli, che fare quando si rompono?

Torniamo a parlare di uno degli argomenti che mi sta più a cuore, anche se devo ammettere che qui tratto solo temi a cui tengo in maniera molto sentita. Ogni cosa di cui parlo è davvero un pezzo di me e dietro ogni articolo ci sono ricerche personali, studi, esperienze.. questo è il mio “piccolo Universo”.

Oggi vi parlo di pietre, di come comportarsi quando si spaccano, si scheggiano o si rompono, se è possibile continuare a usarle e in che modo, oppure se è necessario disfarsene e come è opportuno farlo.

Nel mio precedente post sui cristalli avevo dato delle linee guida generali su come sceglierli, purificarli e programmarli per il proprio benessere. Ma può capitare che durante l’utilizzo di una pietra, anche solo per sbadataggine, questa ci cada dalle mani e si rompa. Che fare?

Il mese scorso in un negozio di pietre e oggetti esoterici avevo trovato delle cosine interessanti, tra cui un bellissimo occhio di gatto. Era abbastanza grande, con delle meravigliose tonalità di grigio. Non era adatta a diventare un ciondolo, e per tenerla a contatto con la pelle la mettevo all’interno del reggiseno, in modo che potesse trasmettermi le sue proprietà. Ebbene, la settimana scorsa, tornando a casa da una passeggiata, nel momento in cui mi stavo togliendo giacca e scarpe, mi è scivolata via, andando a sbattere e a rotolarsi sul pavimento. Sembrava ancora intatta, ma prendendola in mano mi sono accorta che si era scheggiata e mi sono sentita malissimo.
Ecco, so che questo può sembrare esagerato, ma le pietre per me sono elementi “vivi”: non sono semplici oggetti, sono doni della natura benevoli e potenti, e io sono affezionata a ogni pietra che possiedo esattamente come sono affezionata alle mie erbe e ai miei mazzi di carte, e non per una questione economica, ma proprio per il rapporto che si instaura con loro. Perciò ci resto davvero male quando una di loro “mi lascia”.

Continua a leggere “Pietre e Cristalli, che fare quando si rompono?”

La Magia dei Cristalli

Pietre e cristalli sono elementi naturali dotati di energie straordinarie. Il loro utilizzo può offrire notevoli benefici, ma è importante sceglierli con cura e prepararli adeguatamente all’uso.

Ogni pietra emette una specifica frequenza vibrazionale, e va ad agire sul piano sottile modificando l’energia di un ambiente o di un individuo. La sua vibrazione si allinea benissimo a quella emessa dal corpo umano, motivo per cui tenerli a diretto contatto con la pelle può davvero influire sul nostro equilibrio psico-fisico, aiutandoci a ripristinare l’armonia interiore.
Ogni cristallo ha le sue proprietà, ed è importante conoscerle per farci aiutare da quello più adatto alle nostre esigenze.
In generale:

Continua a leggere “La Magia dei Cristalli”