Ogham, significati dell’oracolo

Nei miei precedenti articoli sull’alfabeto arboreo ho parlato della connessione tra le lettere e gli alberi e dello zodiaco celtico. Ora desidero spiegare il significato di ogni feda come metodo di divinazione.
Come per i Tarocchi e per altri metodi divinatori, sconsiglio l’approccio dettato dalla mera curiosità. Si tratta di uno strumento delicato, che può offrire consigli, specialmente dal punto di vista spirituale.
Essendo stati creati come strumento di conoscenza, possono chiarire questioni relative al proprio scopo terreno, offrire spunti per guardarsi dentro e migliorarsi, o per ricevere suggerimenti di un certo livello.

Ricordo che la divinazione fatta con gli Ogham avveniva pescandoli a caso, ed è questo il metodo maggiormente utilizzato. Abbiate un atteggiamento aperto e ricettivo e siate disponibili ad accogliere il messaggio che vi verrà trasmesso.

Beth- Betulla
Purificazione, creatività, nuovi inizi, cambiamenti.
La situazione può essere confusa, ma i tuoi sogni sono in procinto di realizzarsi. E’ il momento di liberarsi delle influenze negative, relazioni tossiche, rapporti che non funzionano. Concentrati sulle benedizioni della tua vita e su ciò che funziona. Crescita e rigenerazione spirituale.

Luis- Sorbo
Intuizione, consapevolezza interiore, protezione
Stai cambiando la tua interiorità: non avere paura, ma segui il tuo intuito. Non hai nulla da temere, sei protetto. Fidati del tuo sentire e del tuo giudizio, non permettere ad altri di confonderti le idee. Rimani centrato e radicato e resta fedele ai tuoi lati più spirituali.

Fearn- Ontano
Evoluzione, forza, protezione spirituale
E’ un momento di confusione e di preoccupazione, e non riesci a vedere cosa si prospetta davanti a te. Non alimentare i disaccordi, ma apprezza la tua e altrui unicità. Segui il tuo istinto, puoi essere un punto di riferimento per gli altri.

Saille- Salice
Conoscenza spirituale, femminilità, mistero

L’evoluzione avviene attraverso il cambiamento, che fa parte della vita e va accettato. Concediti una pausa, il cambiamento arriva quando siamo pronti ad accoglierlo. Sii flessibile. Cura gli affetti e i sentimenti.

Continua a leggere “Ogham, significati dell’oracolo”

Ogham e Astrologia Celtica

Nel mio precedente articolo ho parlato dell’alfabeto ogamico, caratterizzato da un intrinseco legame con gli alberi e da una speciale simbologia che coinvolge ogni lettera.
Secondo il popolo celtico, particolarmente connesso alla natura, il momento della nascita poteva influire notevolmente sul carattere e sulla personalità di ogni individuo. Osservando i vari fenomeni e i cicli naturali, i druidi notarono che esisteva una certa similitudine tra la stagione di nascita e le qualità che venivano sviluppate.
Notarono anche una certa influenza da parte della Luna, motivo per cui l’anno veniva diviso secondo le fasi lunari ed era quindi formato da 13 mesi e non 12.

Ogni pianta, per le sue caratteristiche e per l’uso che ne veniva fatto, era messa in relazione con il mese lunare a lei più affine. Il calendario iniziava il 23 Dicembre, il giorno vuoto, durante il quale veniva raccolto il vischio. Il 23 Dicembre era anche conosciuto come il segreto della pietra grezza.

Calendario Celtico

Betulla: 24 Dicembre- 20 Gennaio
Albero molto apprezzato dai celti per la sua robustezza e versatilità. Chi è nato in questo periodo sa resistere alle difficoltà, è resiliente e determinato, ha sete di conoscenza, creatività e ama porsi degli obiettivi. La Betulla è anche l’albero dell’inizio, della rinascita e della purificazione. Il suo colore argenteo lo riconduce alla Luna ed è sacro alla dea Brigid. Secondo la leggenda il primo Ogham venne inciso proprio sul tronco di una Betulla, motivo per cui è considerata l’albero della conoscenza.

Sorbo Selvatico: 21 Gennaio- 17 Febbraio
Il sorbo veniva considerato come un albero di buon auspicio, in grado di allontanare la negatività e per questo veniva spesso appeso fuori le case. Chi è nato sotto il suo influsso sa mantenere il sorriso in ogni situazione e ha doti da leader: ha una mentalità intraprendente e fuori dagli schemi. E’ una persona ottimista, anche se talvolta incostante. Il sorbo è anche considerato l’albero del risveglio e del ritorno alla vita.

Frassino: 18 Febbraio- 17 Marzo
Il legno di questo albero veniva usato per realizzare le bacchette, in quanto era considerato magico. Coloro che sono nati sotto questo albero sono idealisti, sognatori e intuitivi. Sono anche in grado di farsi rispettare. Sempre immersi nei loro pensieri, possono dare l’impressione di essere dei solitari. Sono particolarmente sensibili e romantici.

Continua a leggere “Ogham e Astrologia Celtica”

Ogham, l’Alfabeto Celtico degli Alberi🌳

Ogham celtici

Nei tempi antichi molte civiltà trasmettevano le loro conoscenze solo oralmente e quella celtica era una di queste. I druidi e i bardi erano coloro ai quali era affidata la trasmissione e la preservazione del sapere.
Tuttavia, in età tarda, comparve una forma di scrittura, chiamata Ogham, che, secondo la tradizione, era stata creata da Ogma, dio celtico della battaglia e della scrittura. I druidi non apprezzavano molto l’uso della scrittura, in quanto ritenevano che la parola scritta potesse fossilizzare il pensiero, che invece doveva essere lasciato libero di fluire, pertanto l’Ogham nacque come linguaggio segreto, usato soprattutto per fare incantesimi e divinazioni. Si trattava di intagli fatti su rocce o su ramoscelli, in modo da risultare incomprensibili ai più e rimanere un linguaggio di nicchia.

Il popolo celtico era connesso in modo quasi viscerale alla Natura, venerata come una vera e propria divinità, e piante ed alberi godevano di una speciale considerazione.
A questo proposito è utile fare un chiarimento. Come ho già avuto modo di accennare parlando dei sabbat di Ostara e di Beltane, i celti dividevano il loro anno in una sorta di Ruota, a sua volta divisa in quattro trimestri:

1. Samhain: 1 Novembre- 31 Gennaio
2. Imbolc: 1 Febbraio- 30 Aprile
3. Beltane: 1 Maggio- 31 Luglio
4. Lughnasad: 1 Agosto- 31 Ottobre

Come dicevo, piante ed alberi erano tenuti in particolare considerazione. Gli alberi in molte culture simboleggiano il ciclo della vita, ma anche l’unione del tutto (le radici sono immerse nella terra, il tronco dalla terra si innalza verso l’alto e la chioma si leva nel cielo).
L’Ogham è considerato l’alfabeto degli alberi in quanto veniva rappresentato proprio come un albero: ha le radici (dei trattini alla base), il tronco (il supporto su cui si scrive) e i rami (le lettere). I tratti venivano fatti dal basso verso l’alto, proprio come un albero, per far sì che il messaggio potesse innalzarsi verso il cielo.
L’alfabeto ogamico è composto da 20 lettere (feda), divise in quattro famiglie (aicme):

Continua a leggere “Ogham, l’Alfabeto Celtico degli Alberi🌳”