Passeggiate nel verde

Oggi vi porto con me in mezzo alla natura. Come esce un po’ si sole, subito mi precipito nel mio regno sacro, e lo scorso weekend, approfittando del primo luminoso raggio del nuovo anno, sono tornata nel luogo che ha stregato il mio cuore, il Montello. Nonostante il freddo, il cielo limpido e il paesaggio hanno reso la giornata meravigliosa!! Lascio parlare le foto, perché secondo me le parole in questo caso sono superflue, qui c’è solo da ammirare la bellezza 😉

Il giorno successivo il sole ha fatto nuovamente dono della sua presenza e stavolta sono andata da tutt’altra parte, verso la laguna di Venezia. Era la prima volta che andavo in quella zona, solitamente vedevo la laguna dalla città, ma ora sono andata per campi e devo ammettere che non sono rimasta affatto delusa. Sullo sfondo si riusciva a scorgere Venezia in lontananza, e il profilo del campanile di San Marco si ergeva in tutta la sua magnificenza. Vi faccio vedere alcune foto, anche se la città non si vede.

La passeggiata, tra andata e ritorno, è stata di circa 6 km, e se all’andata il sole intiepidiva leggermente l’aria, ammetto che al ritorno è diventata gelida! Però è stato rigenerante e dopo tanti giorni chiusa in casa, ci voleva proprio una bella immersione all’aria aperta!! Per fortuna le giornate si stanno pian piano allungando, e ci sono un sacco di posti in cui desidero andare. Man mano che il clima diventerà più tiepido, sarà ancora più bello uscire, e, come sempre, vi porterò con me 😉

21 pensieri su “Passeggiate nel verde

      1. Rettifico: ho cercato su google, effettivamente non ci sono mai stata, ma pare ci sia un itinerario da santa maria della vittoria al laghetto. Quindi è un percorso da seguire, da come ho visto 🙂 e quasi quasi vedo se riesco anch’io a farci un salto, perché sembra molto bello!!

        "Mi piace"

      2. rieccomi innanzi tutto è bello questo itinerario che hai pubblicato, la fretta… con il ci sono stato Intendevo che sono stato ma nella zona del Montello, quando con la mia ex nel 2019 abbiamo visitato alcuni monumenti: l’ossario del Montello a Nervesa della Battaglia poi il monumento a Francesco Baracca l’abbazia di Sant’Eustachio la casa osservatorio del Re e altri monumenti nei dintorni oggi leggendo il tuo post hai fatto riaffiorare questi ricordi e mi piacerebbe tornarci (se ti vuoi affiancare mi farebbe piacere.) L’itinerario che ho trovato io sul libro della Zanetti Editori “Il Montello” è descritto un itinerario che parte da Santa Mama e arriva al laghetto Benzoi, io non conosco per nulla questa zona quindi non so cosa trovo… so che il percorso si snoda nella zona centro nord del Montello che a me era piaciuta molto con il suo Piave…

        Piace a 1 persona

      3. Conosco molto bene la zona di Baracca a Nervesa, e infatti l’itinerario che ho pubblicato è proprio lì vicino, tra il monumento di Baracca e l’ossario. La zona di cui parli tu, al laghetto, dovrebbe essere lì vicino, zona Volpago. Non ho mai fatto quel percorso, ma mi ispira e mi sa che dev’essere bellissimo da vedere 🙂

        "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...